lunedì 19 dicembre 2016

GRETA

GRETA
© Luca Piccini
Ready-Made and Mix. Tech. On Wood, 25x25.
La Garbo appartiene ancora a quel momento del cinema in cui la sola cattura del volto umano provocava nelle folle il massimo turbamento, in cui ci si perdeva letteralmente in un'immagine umana come in un filtro, in cui il viso costituiva una specie di stato assoluto della carne, che non si poteva raggiungere né abbandonare. (Roland Barthes)
Garbo still belongs to that moment in cinema when capturing the human face still plunged audiences into the deepest ecstasy, when one literally lost oneself in a human image as one would in a philtre, when the face represented a kind of absolute state of the flesh, which could be neither reached nor renounced. (Roland Barthes)

Nessun commento:

Posta un commento

"ALEPPO 2017" PARTECIPA A "UN SORRISO ALLA VITA" | MATERA 22 - 28 SETTEMBRE 2017

ALEPPO 2017 Quest’opera avrebbe potuto chiamarsi   “SALVATE I BAMBINI”. Una bambina, sola, con le ginocchia ferit...